AYURVEDA. la via, la verità, la vita

Special Price 19,00 € Regular Price 20,00 €
In stock
SKU
9788892721173
Autore
Guido Nathan Zazzu

«Ho incontrato l’Ayurveda per caso, nel 1986, a seguito di una malattia
che sfuggiva alle indagini e resisteva ai tentativi di cura. Seguendo
un amico, giunsi da una dottoressa che la praticava e che,
sia pure con fatica, insieme a un fitto colloquiare, mi guidò sulla via
della Salute. Ritrovate le forze, mi chiesi come mai il mio mondo non
avesse compreso il mio disagio, e decisi che dovevo capire cosa fosse
quella forma straniera di accostarsi alla malattia. Ho cominciato così
a studiare, abbandonando via via la mia carriera solida, che compresi
essere anch’essa causa del mio disagio.
Studiando non scoprivo soltanto un modo di intendere la salute, ma
mi si aprivano gli orizzonti di una cultura antica, immensa, che aveva
posto l’uomo con la sua coscienza, come custode non solo del corpo
che la contiene, ma dell’universo intero. Mi sembrava che quello che
stavo facendo mio e che proveniva da un nucleo di pensiero di un
popolo, vissuto migliaia di anni fa, di cui si conoscono solo gli scritti,
fosse di una modernità incredibile.
Dall’idea della stretta relazione fra mente e corpo, dei disagi che
nascono dalla mente prima ancora che nel corpo, scorgevo le linee
portanti della moderna psicologia; dalla visione della relazione con
l’universo, della responsabilità che ha ogni uomo di dovere mantenere
in buona salute il mondo che lo circonda, intravvedo spuntare la
moderna ecologia, dal senso profondo etico di come ognuno abbia
davanti a se, per costruirla secondo i principi di giustizia individuale
e sociale, sentivo la eco di tante altre idee che avevano attraversato il
mondo. Da questo è nata la spinta a portare avanti studi, e a diventare
un modesto portavoce di quello che studiavo: il dovere imperativo
di condividere quello che a me era stato casualmente offerto come
dono. Dopo tanti anni di lavoro si fa strada questo scritto.»

«Ho incontrato l’Ayurveda per caso, nel 1986, a seguito di una malattia
che sfuggiva alle indagini e resisteva ai tentativi di cura. Seguendo
un amico, giunsi da una dottoressa che la praticava e che,
sia pure con fatica, insieme a un fitto colloquiare, mi guidò sulla via
della Salute. Ritrovate le forze, mi chiesi come mai il mio mondo non
avesse compreso il mio disagio, e decisi che dovevo capire cosa fosse
quella forma straniera di accostarsi alla malattia. Ho cominciato così
a studiare, abbandonando via via la mia carriera solida, che compresi
essere anch’essa causa del mio disagio.
Studiando non scoprivo soltanto un modo di intendere la salute, ma
mi si aprivano gli orizzonti di una cultura antica, immensa, che aveva
posto l’uomo con la sua coscienza, come custode non solo del corpo
che la contiene, ma dell’universo intero. Mi sembrava che quello che
stavo facendo mio e che proveniva da un nucleo di pensiero di un
popolo, vissuto migliaia di anni fa, di cui si conoscono solo gli scritti,
fosse di una modernità incredibile.
Dall’idea della stretta relazione fra mente e corpo, dei disagi che
nascono dalla mente prima ancora che nel corpo, scorgevo le linee
portanti della moderna psicologia; dalla visione della relazione con
l’universo, della responsabilità che ha ogni uomo di dovere mantenere
in buona salute il mondo che lo circonda, intravvedo spuntare la
moderna ecologia, dal senso profondo etico di come ognuno abbia
davanti a se, per costruirla secondo i principi di giustizia individuale
e sociale, sentivo la eco di tante altre idee che avevano attraversato il
mondo. Da questo è nata la spinta a portare avanti studi, e a diventare
un modesto portavoce di quello che studiavo: il dovere imperativo
di condividere quello che a me era stato casualmente offerto come
dono. Dopo tanti anni di lavoro si fa strada questo scritto.»

More Information
Autore Guido Nathan Zazzu
Write Your Own Review
You're reviewing:AYURVEDA. la via, la verità, la vita