Poessenze - Petali che nascono dall'anima

Special Price 8,50 € Regular Price 10,00 €
In stock
SKU
978-88-99450-60-1
Autore
Marianna Tartaglia
Petali che nascono dall'anima


Nel mondo comune, conosciuto agli occhi di ogni essere umano, questo volume potrà sembrare né più, né meno, una semplice raccolta di poesie d’amore.

Semplice, normale, ordinaria.

Ma lungi da me, trasparire poetessa. Lungi da me innalzarmi al livello di chi, per far di poesia, ha studiato e programmato con sapienza spazi, tempi, modi, temi e luoghi.

Nulla di tutto ciò ho inserito nei miei trascritti. L’essere umano che è
in me, s’è limitato solamente ad aprire un varco e far uscire ciò che è racchiuso nel forziere magico che tutti abbiamo: il cuore.

Non è un dono al lettore, è un’esigenza di spazio. È un’eruzione guidata, per evitare il disastro. Ho dato la via di fuga all’essenza, per troppo rinchiusa e costretta tra i limiti dell’umano sentire. Le parole che leggerete non formano poesie, la mie parole liberano quell’essenza di me che m’appartiene e mi anima.

La definisco POESSENZA.

Nulla a che fare con le poesie, non mi permetto. Sono solo fiumi di lava
a cui ho permesso di scorrere liberi, su pagine bianche innocenti.
L’ho fatto per me. Per fuggire a quella malattia che, a volte, colpisce le persone troppo sensibili: l’autodistruzione, il trattenere ciò che sei, per paura di non piacere al mondo.

Libero sfogo, dunque, A scapito, forse, di chi ha fatto della
poesia vera un culto sacro. Non me ne vogliate, l’alternativa mi sarebbe stata la morte di quella sensibilità che, in molti, definiscono non umana.

La mai vera ESSENZA.

Sono le POESSENZE ed io sono LA POESSENZESSA.

Nulla di più.

Petali che nascono dall'anima


Nel mondo comune, conosciuto agli occhi di ogni essere umano, questo volume potrà sembrare né più, né meno, una semplice raccolta di poesie d’amore.

Semplice, normale, ordinaria.

Ma lungi da me, trasparire poetessa. Lungi da me innalzarmi al livello di chi, per far di poesia, ha studiato e programmato con sapienza spazi, tempi, modi, temi e luoghi.

Nulla di tutto ciò ho inserito nei miei trascritti. L’essere umano che è
in me, s’è limitato solamente ad aprire un varco e far uscire ciò che è racchiuso nel forziere magico che tutti abbiamo: il cuore.

Non è un dono al lettore, è un’esigenza di spazio. È un’eruzione guidata, per evitare il disastro. Ho dato la via di fuga all’essenza, per troppo rinchiusa e costretta tra i limiti dell’umano sentire. Le parole che leggerete non formano poesie, la mie parole liberano quell’essenza di me che m’appartiene e mi anima.

La definisco POESSENZA.

Nulla a che fare con le poesie, non mi permetto. Sono solo fiumi di lava
a cui ho permesso di scorrere liberi, su pagine bianche innocenti.
L’ho fatto per me. Per fuggire a quella malattia che, a volte, colpisce le persone troppo sensibili: l’autodistruzione, il trattenere ciò che sei, per paura di non piacere al mondo.

Libero sfogo, dunque, A scapito, forse, di chi ha fatto della
poesia vera un culto sacro. Non me ne vogliate, l’alternativa mi sarebbe stata la morte di quella sensibilità che, in molti, definiscono non umana.

La mai vera ESSENZA.

Sono le POESSENZE ed io sono LA POESSENZESSA.

Nulla di più.

Maggiori informazioni
Autore Marianna Tartaglia
Pagine 60
Write Your Own Review
You're reviewing:Poessenze - Petali che nascono dall'anima